Pubblicato il: 03/09/2009   
Il Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano, il Comune di Seregno e la Universal Music organizzano un convegno per ricordare la figura del Maestro, famoso per i suoi esercizi per pianoforte e le sue raccolte di solfeggi.

In contemporanea con la XXVI edizione del Concorso Pianistico Internazionale “Ettore Pozzoli” (dal 14 al 22 settembre a Seregno), e a distanza di cinquant’anni dalla prima edizione, vinta nel 1959 da Maurizio Pollini, sabato 19 settembre, dalle 9.30 alle 17, la Sala Puccini del Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano, dove dal 1902 al 1937 ha insegnato teoria, solfeggio e dettato musicale, ospita un convegno di studi sulla figura di Ettore Pozzoli.

Partendo dal “ruolo” attuale del Metodo Pozzoli, il convegno affronta alcuni temi storici, didattici e musicali. L’alto profilo scientifico è complementare ad un taglio che mira al coinvolgimento di appassionati e studiosi, grazie alla partecipazione di Carlotta Lusa e Clelia Cafiero, neo diplomate in pianoforte al Conservatorio, che supporteranno le presentazioni con esempi dal vivo tratti dalla produzione musicale di Pozzoli. Carlotta Lusa eseguirà Riflessi del mare (I Veleggiando, II Mormorio di onde e III Plenilunio sulla laguna), mentre Clelia Cafiero cinque tra gli studi più belli della raccolta “studi di media difficoltà” (i numeri 5-16-25-29 e 30).

Il programma, coordinato dal professore Cesare Fertonani, docente di Storia della musica moderna e contemporanea e Metodologia della critica musicale presso l’Università degli Studi di Milano, raduna autorevoli musicologi di calibro internazionale: Guido Salvetti (presidente della Società italiana di Musicologia): Milano musicale negli anni di Ettore Pozzoli; Giovanna Sorbi (referente del coordinamento disciplinare di Teoria e solfeggio al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano): Il metodo di Ettore Pozzoli con riferimento alla didattica odierna; Davide Anzaghi (compositore, presidente della Società Italiana di Musica Contemporanea e discepolo di Pozzoli): Ettore Pozzoli, un esempio di discrezione; Giovanni Acciai (coordinatore del dipartimento di Musicologia al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano): Ettore Pozzoli, compositore di musica sacra al tempo del motu proprio di Pio X; Vincenzo Balzani (concertista e didatta presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano): Ettore Pozzoli, maestro arguto e misurato; Cristiano Ostinelli (General manager di Casa Ricordi): 1898-1957. Ettore Pozzoli e l’editore Ricordi.

Il comitato scientifico del convegno è formato da Francesco Bellomi (coordinatore del dipartimento di Didattica al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano), Sonia Bo (vice direttore del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano), Ilaria Narici (Responsabile editoriale Universal Music MGB Publications) e Riccardo Risaliti (Comitato esecutivo del Concorso Pianistico Internazionale “Ettore Pozzoli”).


Convegno di studi
Ettore Pozzoli, musicista e didatta
Sabato 19 settembre, ore 9.30 -17, Sala Puccini
Conservatorio “Giuseppe Verdi”
Via Conservatorio, 12 – Milano

Il convegno è promosso dal Comune di Seregno, dal Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano e dalla Universal Music.